Come la stampa 3D sta rivoluzionando l’industria cinematografica indipendente.

L’ultima rivoluzione digitale in atto, ragionando in ordine cronologico, riguarda il recente avvento dell’era del making.
Le ultime notizie hi-tech che ci capita di leggere quotidianamente sulla stampa specializzata online o che ci vengono proposte nelle apposite rubriche in televisione, spesso ci  propongo esempi di oggetti realizzati grazie alla stampa 3D.

Che permetta di creare oggetti di uso quotidiano, magari su misura oppure creazioni ex novo rivoluzionarie, la stampa 3D si conferma uno strumento potenzialmente in grado di risolvere ogni problema di reperibilità di un oggetto; questo concetto è applicabile anche al mondo della cinematografia italiana e mondiale.

Fino a pochi anni fa, l’idea di realizzare una scenografia più o meno complessa senza la necessità di reperire un oggetto particolare o modificarne pesantemente un altro, sembrava impossibile. Oggi è invece possibile modellare e stampare un qualsivoglia oggetto di scena mediante l’utilizzo di una stampante 3D, riducendo anche in maniera significativa i tempi ed i costi complessivi del prodotto cinematografico in realizzazione.

Ma le applicazioni di questa rivoluzionaria tecnologia non si limitano alle scenografie, sebbene questa sembri essere la sua applicazione più diretta.
Mediante l’utilizzo di una stampante 3D come quelle che spesso vediamo all’opera in diversi video pubblicati online, è possibile infatti creare supporti ed apparecchiature per la ripresa video, riuscendo anche a ideare delle soluzioni creative e funzionali completamente nuove.

In questi termini, la nostra esperienza con questo strumento è decisamente positiva: siamo già riusciti a realizzare dei corpi illuminanti funzionali e dei sistemi a bandiera.

Le uniche difficoltà nell’utilizzo di questa che senza dubbio porterà ancora innumerevoli vantaggi nel mondo della cinematografia indipendente, risiedono alla tipologia del materiale da utilizzarsi, alle proprietà meccaniche e alle geometrie che la stampa 3D permette e, non ultimo, al know-how necessario per poter padroneggiare il software di modellazione e la stampante stessa.
A conti fatti, considerando il potenziale espresso negli ultimi anni e le infinite applicazioni della stampa 3D in ogni ambito del nostro lavoro, le opportunità da cogliere rimangono di molto superiori alle difficoltà tecniche riscontrabili.

 

La facilità d’utilizzo di questa tecnica è la grande rivoluzione che sta modificando anche il modo di fare cinema.

Per essere sempre informati sulle ultime novità iscrivetevi alle newsletter e seguite tutte le nostre pagine social Facebook twitter google+ linkedin

Vi invito inoltre ad iscrivervi al canale youtube dove è possibile trovare tutti i making of dei nostri video;  se siete inoltre interessati alle applicazioni pratiche, potete iscrivervi al canale youtube della Lamantinobrothers